Abbronzatura ed alimentazione: scopri il legame!

0 620

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo device, iscriviti subito.

Iscriviti alla Newsletter

Con l'arrivo dell'estate è indispensabile abbronzarsi in modo sano, senza causare danni alla pelle e cercando il più possibile di fare in modo che la tanto desiderata tintarella non sparisca in poco tempo. A tal proposito numeri studi scientifici hanno dimostrato l'importanza di una sana alimentazione, che deve essere ricca in vitamine e minerali, al fine di favorire e preservare un abbronzatura e soprattutto limitare i danni alla pelle. Naturalmente la pelle va protetta anche con adeguate creme solari protettive.

 

A questo punto sorge la domanda fatidica: Quali sono questi alimenti?

 

La risposta è tutti quelli contenenti beta-carotene, ossia un precursore della vitamina A, responsabile della sintesi di melatonina e di conseguenza della tintarella della pelle se esposta al sole.

 

La Coldiretti ha stilato una lista della top ten degli alimenti ricchi in vitamina A e che idratano l'organismo:

 

LA TOP TEN DELLA TINTARELLA DELLA SALUTE - Vitamina A (*)

  1.  Carote 1200
  2.  Radicchi 500-600
  3.  Albicocche 350-500
  4.  Cicorie e lattughe 220-260
  5. Meloni Gialli 200
  6. Sedano 200
  7. Peperoni 100-150
  8. pomodori 50-100
  9. Pesche 100
  10. Cocomeri e ciliegie 20-40

(*) In microgrammi di Vitamina A o in quantità equivalenti di caroteni per 100 grammi di parte edibile.

 

Questi alimenti grazie al loro contenuto in liquidi e sali minerali, sono in grado di proteggere l'organismo dai colpi di sole e dagli effetti negativi causati da elevate temperature. Le  carote , che sono sul podio, hanno più beta-carotene degli altri alimenti, sono molto indicate per una dieta ricca di vitamina A, pertanto sono l'alimento per abbronzarsi  per eccellenza. Sono adattissime all'alimentazione estiva, perfette infatti per le insalate o contorni! Contengono ben 1200 microgrammi di vitamina A (o quantità equivalenti di caroteni) per 100 grammi di parte edibile, ossia di polpa. Il consiglio e di mangiarle cotte in quanto si ottiene il massimo potenziale abbronzante.

 

Con il grande caldo, consumare carote, insalate, cicoria, lattughe, meloni, peperoni, pomodori, albicocche, fragole o ciliegie, grazie al loro elevato quantitativo di vitamina A o di caroteni, non serve solo per prepararsi per l'abbronzatura estiva ma anche - sottolinea la Coldiretti - per difendersi dai colpi di calore, ossia dai tanto famosi radicali liberi. Le vitamine A, C ed E sono infatti antiossidanti “naturali” e sono contenute in abbondanza in frutta e verdura fresca, che oltretutto sono ricche di fibre e regolano l'intestino. L'alimentazione deve essere però accompagnata da comportamenti corretti, come vestirsi con abiti leggeri, chiari, di cotone o in fibre naturali, fare docce tiepide, truccarsi in modo leggero, ed usare profumi con essenze naturali. E' da sottolineare che, sopratutto per chi ha carnagione chiara, una corretta alimentazione è fondamentale perché aiuta a "catturare" i raggi solari e pertanto a difendere dalle temperature elevare della stagione estiva.

 

Pertanto si può dare il via a macedonie, insalate e frullati a base sopratutto di verdure crude!

Fonte: Elaborazione Coldiretti

                                                                                                                                                Dott.ssa Veronica Ruspi

Lascia una risposta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi comunque disattivarlo se lo desideri. Accetto Leggi di più