Citrullina, integrazione in ambito sportivo

0 514

La citrullina è un amminoacido non essenziale naturalmente contenuto e in misura significativa nell’anguria, mentre in altri alimenti la sua quantità è trascurabile. È un potente precursore endogeno dell'Arginina, l'ingestione orale di Citrullina aumenta infatti le concentrazioni di tale amminoacido nel sangue.

L'arginina è un amminoacido condizionatamente essenziale che esercita varie funzioni biologiche come disintossicare l’organismo, aiuta nello smaltimento dell’accumulo di ammoniaca prodotta durante l’esercizio fisico nelle cellule muscolari (utilissimo negli sport di lunga durata).

Sostiene il sistema immunitario, migliora la risposta allo stress, facilita la risoluzione di traumi e malattie, riduce i tempi di recupero, agevola le prestazioni sessuali e la spermatogenesi grazie all'effetto vasodilatatore ed antiossidante dell'L-Arginina. Stimola la produzione di linfociti T a tutela del sistema immunitario.

Tali funzioni affinchè si esplichino richiedono alte dosi di tale amminoacido, poiché l'intestino né degrada una quantità sostanziale (circa il 40%) mentre  il resto viene assorbito dal fegato e metabolizzato in urea. La citrullina invece non viene metabolizzata nell'intestino tenue e nel fegato e inibisce la degradazione di Arginina da parte dell'arginasi (l'arginina assunta è sensibile alla degradazione dell'arginasi in ornitina nel tratto gastrointestinale e nel fegato e quindi non può innalzare o quantomeno sostenere efficacemente i suoi livelli plasmatici).

Per tal motivo la combinazione dei due amminoacidi, Cit + Arg , per via orale aumenta in modo sinergico i livelli plasmatici di Arginina tale da permettere  all’organismo di beneficiare dei suoi effetti positivi. La citrullina orale quindi aumenta la concentrazione plasmatica di l- arginina ma non solo anche la produzione di ossido nitrico (NO).

Altrettanto importanti e significativi sono i benefici dell’ NO infatti, dilata i vasi sanguigni, migliora l’efficienza mitocondriale e potenzialmente migliora le prestazioni sportive. È da sottolineare che  l’ associazione di Arg orale e Cit  aumenta immediatamente e sinergicamente le concentrazioni plasmatiche di Arg e NO più del singolo amminoacido ingerito (Citrullina o Arginina).

In ambito sportivo in realtà si parla di integrazione di L-citrullina-malato ossia la combinazione dell’amminoacido con il malato un intermedio del ciclo di krebs, contenuto particolarmente nella buccia delle mele e nella frutta. Per ottenere giovamenti in ambito sportivo e non solo, è preferibile prediligere un integratore che combini queste due sostanze.

Tale integrazione permette di migliorare l'uso di aminoacidi, in particolare gli aminoacidi a catena ramificata durante l'esercizio e anche migliorare la produzione di metaboliti derivati ​​dall'arginina come nitrito, creatinina, ornitina e urea. I benefici di questo integratore sembrano essere dose-dipendenti. Alcuni studi hanno mostrato degli effetti positivi, assumendo dai 6 agli 8 gr prima dell’allenamento. Altri studi invece, condotti con dosaggi inferiori, non hanno riscontrato dei benefici apprezzabili.

Riassumendo gli effetti apportati dall’assunzione di citrullina-malato

  • Contributo nell’eliminazione degli scarti metabolici che accumulandosi, riducono le prestazioni atletiche ed aumentano la fatica muscolare.
  • Azione vasodilatatrice. La citrullina malato, agendo sulla produzione di ossido nitrico incrementa l’afflusso sanguigno verso i muscoli.
  • Supporto nella produzione di energia cellulare, aumenta la produzione di energia durante l’esercizio fisico, importante perché sembrerebbe garantire delle soglie di resistenza più elevate allo sforzo e tempi di recupero più rapidi.

Integrazione della Citrullina in ambito sportivo, Dott.ssa Filomena Vitale

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo device, iscriviti subito.

Lascia una risposta