Colazione: il pasto più importante della giornata associato al controllo del peso corporeo

485
Iscriviti alla Newsletter

La colazione è il primo pasto della giornata ed è buona abitudine non rinunciare, poiché fornisce al nostro organismo l'energia necessaria per poter affrontare al meglio le prime attività quotidiane, garantendo una migliore resa fisica e mentale, oltre a favorire un’equilibrata suddivisione di tutti gli altri pasti della giornata.

Durante il riposo notturno il nostro organismo utilizza le riserve di zucchero presenti soprattutto nel fegato che al risveglio sono in fase di esaurimento. Se non ci ricarichiamo con una buona colazione, andiamo incontro a un meccanismo di compensazione bruciando non solo i grassi di riserva, ma anche le proteine muscolari per produrre energia.

Saltando la prima colazione e, quindi, dopo un digiuno prolungato si tende a consumare un pranzo e una cena abbondanti e ad eccedere con le calorie che saranno, di conseguenza, immagazzinate sottoforma di grassi. Una buona prima colazione aiuta ad evitare le abbuffate nei pasti principali, ad attivare il metabolismo e contribuisce al senso di sazietà durante tutto il giorno.

Una sana colazione dovrebbe fornire circa il 15-20% delle calorie giornaliere. Gli alimenti più indicati sono latte o yogurt come fonte di proteine e calcio, pane o fette biscottate o cereali integrali come fonte di carboidrati complessi e fibre e frutta fresca di stagione come fonte di vitamine e sali minerali. Anche la frutta secca, come noci e mandorle, sono ottime a colazione, poiché forniscono acidi grassi essenziali (omega-3) e fibre.

E' ormai dimostrato che chi non mangia al mattino ha più difficoltà a controllare il proprio peso, adottando abitudini alimentari scorrette con conseguente aumento del rischio di sviluppare sovrappeso e obesità, diabete e malattie cardiovascolari.

Saltare la prima colazione, pensando di favorire la perdita di peso, non è una buona strategia e a confermarlo è un recente studio pubblicato sulla rivista "Diabetes Care" che ha, infatti, evidenziato come questa scorretta abitudine possa interferire con l'espressione dei "geni orologio" coinvolti nella regolazione del peso corporeo. Lo studio ha preso in esame soggetti diabetici: ad alcuni era stato previsto il consumo di colazione e pranzo, mentre ad altri del solo pranzo.

L’obiettivo era non solo monitorare i livelli di glicemia e insulina dopo pranzo, ma anche valutare il comportamento di questi geni. I risultati ottenuti hanno evidenziato che i soggetti che facevano la prima colazione hanno migliorato i loro livelli di glicemia e insulina dopo pranzo ed effetti positivi si sono osservati anche sull'espressione dei geni orologio determinando la perdita di peso.

Quindi, se pensate che saltare la prima colazione possa apportare benefici all'organismo, rischiate di ottenere l'effetto contrario. Molto meglio fare una colazione sana ed equilibrata per garantire la perdita di peso ed iniziare la giornata con la giusta energia!

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo device, iscriviti subito.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.