Coronavirus, fare la spesa durante l'emergenza Covid 19

0 2.624
Iscriviti alla Newsletter

Coronavirus, come fare la spesa

Fare una buona spesa non è cosa semplice. Con la pandemia del virus sars Covid 19 così come è stata dichiarata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità qualche giorno fa, non lo è ancora di più. La tensione e la paura sono palpabili e diventa quanto più necessario ed opportuno rimanere nelle proprie case, per limitare al massimo l'avanzata del contagio.

Tuttavia, molti di noi escono quasi tutti i giorni per fare la spesa o per comprare farmaci e supplementi, pur dotandosi di guanti e mascherine.

Oggi voglio darvi qualche dritta su come organizzare una spesa bi-settimanale o anche più, per cercare di uscire il meno possibile dalle vostre abitazioni.

Fai una lista della spesa, che sia il più completa possibile, in cui elencate non solo gli alimenti di uso quotidiano, come latte, uova, biscotti, pasta, frutta, verdura, carne, pesce, pane, formaggi, ma anche acqua, lievito, farina, zucchero, caffè, tè, sale, bicarbonato, legumi (meglio secchi) e oggetti che possono servire per la pulizia della casa e della persona, cercando di pensare a lungo raggio, ovvero cosa mi servirà tra 2 settimane? Perciò dovresti fare un semplice calcolo di quanto consumi in media per ciascun prodotto in base ai componenti della tua famiglia.

In questo calcolo, conta molto anche la frequenza dei cibi che consumi.
Ad esempio: la pasta se la mangi 5 volte a settimana e siete 4 persone, quindi in media 400 g al giorno, il calcolo è 400x5= 2 kg di pasta a settimana= 4 kg  in 2 settimane.

La carne bianca (pollo, tacchino, coniglio): se la mangiate 2 volte a settimana, 150 g per persona e siete 4 persone, il calcolo sarà 600x2=1,2 kg di carne a settimana= 2,4 kg in 2 settimana.

Ed ora vediamo passo passo l'aspetto logistico della questione.

  1. prepara il frigo ed il congelatore: l'ideale sarebbe avere 2 frigoriferi e 2 frezeer, in modo da stipare gli alimenti senza sovraccarico; pulitelo bene con acqua e bicarbonato e una spruzzata di aceto e asciuga i ripiani.
  2. attrezzati di un'auto con bagagliaio capiente, di sacchetti riutilizzabili per la spesa, di una borsa frigo ampia: questi "strumenti" vi aiuteranno a fare una spesa come si deve;
  3. scegli un orario poco affollato in cui puoi fare la spesa in santa pace; potrebbe sembrare un consiglio banale, ma se ci pensi bene, nel fare una spesa in fretta e furia, con l'ansia di uscire dal supermercato, rischieresti di dimenticare quasi certamente qualcosa!
  4. fai la spesa con la lista alla mano: che tu sia tecnologico, quindi tipi da smartphone o iNotes, o tradizionali, con il classico "papiro" in mano non conta, purchè tu sappia cosa stai facendo.
  5. come fare la spesa: una volta nel supermercato con il tuo carrello e le sporte delle spesa, dirigiti verso lo scaffale degli alimenti non deperibili come pasta, pane, conserve, legumi, tonno, farina, cereali come riso, farro, orzo, miglio, ecc.. Mi raccomando non prendere 20 pacchi di riso o di sardine sotto sale se sapete che non li mangerete; a seguire i prodotti da frigo come formaggi, carne, pesce, frutta, verdura e infine i surgelati. Di solito i surgelati non li consiglio, ma in questo caso, facciamo un'eccezione, ti consiglio di calcolare la quantità di surgelati anche in base alla capienza del tuo freezer; tra i surgelati che non devono mancare sono: Filetti di pesce (evitate gli impanati), contorni di verdure, patate a spicchi; mettili nella borsa frigo nell'attesa di tornare a casa: così rispetterai la catena del freddo. Il pane, prendilo in base al consumo che ne fai e varia, integrale, di grano duro, ai cereali, con semi ecc.

Fare la spesa ai tempi del Covid-19 coronavirus Coronavirus, fare la spesa durante l’emergenza Covid 19 spesa vacanze

Una volta a casa, conserva per primi i prodotti freschi e da congelare

  • La verdura, puliscila e tagliala a pezzi e porzionatela in sacchetti di plastica biodegradabile (quella più ricca di acqua come la lattuga ponetela in un canovaccio nel cassetto in basso del frigo); lascia nel frigo solo quella che consumerai in settimana, senza lavarla (altrimenti farà subito marcia); il resto, sbollentala per 2-3 minuti in un tegame portato a bolllore e poi, dopo averla scolata per bene, congelala in porzioni idonee al tuoconsumo.
  • La carne, anche questa va porzionata in base ai vostri consumi: se avete comprato quella già in vaschette con etichetta e peso, metà del lavoro è fatto. Altrimenti, armatevi di bilancia, guanti e coltello, scegliete un piano di lavoro o un tagliere sterile, e porzionatela a dovere, usando lo stesso criterio della verdura, ma senza lavarla o sbollentarla! Il pesce fresco va consumato entro 2 giorni, quello già surgelato va direttamente in freezer.
  • In frigo, la disposizione degli alimenti su ciascun ripiano ha il suo perchè, per assicurare ai vostri alimenti il corretto mantenimento e salubrità.

Una regola generale da rispettare

I cibi a più vicina scadenza sono da porre avanti, più in vista, così non rischi di dimenticarli in un angolo remoto del frigo. Inoltre, evita di mettere uno accanto all'altro cibi crudi e cibi cotti.
Infine, ma questo potrebbe essere il primo punto della lista, organizza uno schema dei pasti della settimana, in modo a capire al meglio come conservare gli alimenti. Oppure potresti andare a braccio, e organizzarti via via con ciò che hai messo in frigo, ma sarebbe una soluzione non proprio comoda.

 

Coronavirus, fare la spesa durante l'emergenza Covid 19. Dott.ssa Rosa Carbone Biologa Nutrizionista

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo device, iscriviti subito.

Lascia una risposta