Crepes Avena e Ghee, equilibrio a colazione

0 773

Ricetta crepes avena e ghee

La nostra giornata dovrebbe iniziare sempre con una colazione sana ed equilibrata, per esserlo nel nostro piatto dovremmo avere una ricca fonte di carboidrati complessi, ma anche di proteine, sali minerali, grassi e fibra. Inoltre non dovrebbe mai mancare la componente creativa e divertente per iniziare la giornata con il giusto spirito, per questo io oggi vi propongo una colazione alternativa da godersi in una mattinata di relax.

Ricetta (per 2 crepes)

  • 1 uovo intero
  • 85 g di farina D'Avena
  • 170 g di latte di mandorla senza zucchero
  • 1 cucchiaio di farina 0 (a piacere se le volete un po' più consistenti)
  • 1 cucchiaino di ghee per cucinare.

Procedimento

  1. sbatti l'uovo con il latte e unire pian piano la farina
  2. una volta ottenuto un composto ben amalgamato crea le crepes con un mestolo cuocendole su di una padella antiaderente calda con un cucchiaino di ghee.
  3. fai cuocere qualche minuto per lato, poi farcitele a piacere.

Crepes avena  Crepes Avena e Ghee, equilibrio a colazione crep avena 4(In foto, una al prosciutto crudo magro e l'altra con marmellata di arance amare, banana a rondelle e cannella).

Valori Nutrizionali

Energia: 438,8 Kcal
Carboidrati: 62,2g di cui semplici 6,3g e complessi 55,9g
Fibra: 6,8g
Proteine: 20g
Lipidi: 14,2g

Due parole sull’avena e il Ghee

L'avena è un cereale ricco di carboidrati a lenta digestione e di fibra solubile, per questo è in grado di fornire energia a lungo termine senza causare picchi insulinici, è ideale per placare l'appetito e regolarizzare la funzione intestinale. Tra i cereali, detiene il primato è il più ricco in proteine, 13/15%, e di lipidi tra cui l'acido linoleico, un acido grasso essenziale.

Il Ghee è un burro chiarificato prodotto dal comune burro. E’ ricco di acidi grassi saturi, molti dei quali a catena corta, di facile assorbimento e digeribilità, che il corpo utilizza velocemente a scopo energetico e quindi normalmente non immagazzina. La restante parte è costituita da acidi grassi monoinsaturi (27%) e polinsaturi (4-5%). Interessante è la presenza dell’acido butirrico, acido grasso saturo a catena corta, in grado di impedire la trasformazione cancerogena delle cellule del colon. Il Ghee risulta essere un ottimo grasso per cucinare soprattutto per la sua capacità di tenere bene le alte temperature, infatti ha un punto di fumo (temperatura a cui brucia) che si aggira sui 190.5°C (il burro = 176.6°C).

Crepes Avena e Ghee, equilibrio a colazione. Dott.re Nicolò Orciani Biologo Nutrizionista

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo device, iscriviti subito.

Lascia una risposta