Dattero, proprietà e utilizzi del frutto natalizio per eccellenza

0 284
Iscriviti alla Newsletter

Il dattero è un frutto derivante dalle palme da dattero “Phoenix Dactylifera” le cui origini sono davvero antiche.

Protagonista delle festività natalizie specie nel dopo cena. Si possono consumare sia freschi che secchi, i freschi sono considerati i più salutari, perché meno calorici e contengono più vitamine, hanno una forma liscia e tonda e sono un po' più grandi, anche grazie al maggiore contenuto di acqua.

I datteri secchi sono quelli più consumati, si presentano più scuri e piccoli di quelli freschi e hanno la pelle raggrinzita, spesso sono ricoperti di glucosio, il che li rende anche più calorici. A parte il sapore delizioso, i datteri sono nutrienti e sani conferiscono un enorme quantità di benefici per la salute del corpo. Bastano tre datteri da consumare nell’alimentazione quotidiana per ottenere grandi benefici.

Proprietà

Sono ricchi di vitamine, sali minerali, fibre ma non contengono colesterolo e grassi. Possiedono invece zuccheri naturali, fruttosio, saccarosio e glucosio, che li rendono adatti per dolcificare alimenti e bevande. Ma non solo sono una fonte di energia immediatamente a disposizione dell'organismo, proprio per il loro contenuto di zuccheri naturali.

Si possono usare per preparare una colazione energetica, nei frullati di frutta o spezzettati in abbinamento con frutta e cereali per creare un muesli casalingo. Sono inoltre un vero e proprio antinfiammatorio naturale adatto in caso di raffreddore e irritazioni alle vie respiratorie rinforzando il sistema immunitario. Rappresentano una buona ricarica di vitamine del gruppo B, come la vitamina B1, B2, B3 e B5 e vitamina C.

Dattero, proprietà e utilizzi del frutto natalizio per eccellenza dattero Dattero, proprietà e utilizzi del frutto natalizio per eccellenza datteroContribuiscono al buon funzionamento del sistema digestivo,  grazie alla presenza di fibre. La fibra solubile è importante per una buona salute digestiva perché attinge acqua al tratto digerente, aiutando ad alleviare la costipazione. Inoltre sono una buona fonte di potassio e risultano allo stesso tempo poveri di sodio. Ciò li rende utili per favorire il buon funzionamento del cuore e della circolazione del sangue. Il potassio che si trova nei datteri può anche trattare i disturbi allo stomaco e la diarrea.

Non solo contengono anche magnesio, manganese e selenio, importanti per mantenere le ossa sane e forti. Uno snack a base di datteri è un ottimo integratore di magnesio e potassio per gli sportivi durante o dopo gli allenamenti ma anche per tutti nel corso della giornata. Perfetto spuntino pomeridiano, sopratutto in caso  di un apporto energetico immediato.

I datteri contribuiscono ad abbassare i livelli del colesterolo LDL, sono ricchi di ferro e il loro consumo può risultare utile in caso di anemia. L’ anemia può lasciare una sensazione stanchezza e apatia, per questo mangiare 3 datteri al giorno può contribuire a migliorare questo stato.  Ecco qualche rimedio naturale da utilizzare per usufruire dei molteplici benefici dei datteri.

Chi soffre di stipsi, può provare ad immergere qualche dattero in un bicchiere d'acqua per tutta la notte ,consumare sia il liquido ottenuto, dopo averlo filtrato, che i frutti stessi al mattino per risvegliare l'intestino. In caso di raffreddore, per trovare sollievo, preparare un decotto di datteri con 100 grammi di datteri secchi e mezzo litro d'acqua. È sufficiente bollire i datteri per qualche minuto nell'acqua e filtrare . Poi si possono mangiare i datteri, oppure utilizzarli nelle ricette in sostituzione dello zucchero. Utilizzo ottimale dei datteri  consiste nell’ammorbidirli in acqua e frullarli per dolcificare bevande naturali, succhi di frutta, dolci e biscotti.

Come utilizzarli

Si possono aggiungere nella preparazione casalinga delle marmellate, per dolcificarle con un ingrediente del tutto naturale. Un' idea golosa invece può essere, sostituire il nocciolo dei datteri con una mandorla: ed ecco pronto uno spezzafame salutare per la merenda o semplicemente un piccolo dessert. Nonostante la versatilità di questo piccolo frutto vi sono però alcune restrizioni nel loro consumo in caso di diabete o di diete ipocaloriche a causa dell’alta presenza di zuccheri.

Infine, raccomandazione importante, evitare i datteri secchi venduti nei supermercati poiché sono conservati con additivi artificiali (solfiti e anidride solforosa) e sciroppo di glucosio, inoltre sono anche di qualità inferiore.

Scegliere, invece, sempre datteri naturali privi di conservanti, facendo attenzione alle etichette!

Dattero, proprietà e utilizzi del frutto natalizio per eccellenza. Dott.ssa Biologa Nutrizionista Filomena Vitale

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo device, iscriviti subito.

Lascia una risposta