Gli alimenti antiossidanti nella dieta

0 482
Iscriviti alla Newsletter

Alimenti antiossidanti

Gli antiossidanti sono sostanze in grado di neutralizzare i radicali liberi e proteggere l'organismo dalla loro azione negativa.

I radicali liberi danneggiano le strutture cellulari come la membrana plasmatica ed il DNA.
L'azione negativa dei radicali liberi si ripercuote sulla salute dell'intero organismo: essi accelerano i processi di invecchiamento cellulare, deprimono il sistema immunitario e favoriscono l'insorgenza di numerose malattie. Il nostro organismo riesce a tenere sotto controllo l'attività dei radicali liberi attraverso speciali sostanze antiossidanti endogene (sintetizzate autonomamente) ed esogene (presenti negli alimenti). Molti cibi, soprattutto quelli di origine vegetale, contengono centinaia di sostanze con attività antiossidante più o meno marcata.

Dove trovare gli antiossidanti nella dieta?

La concentrazione degli antiossidanti negli alimenti varia notevolmente da prodotto a prodotto.
Quello che ne contiene in maniera maggiore è il succo di uva nera, una vera miniera di antiossidanti, seguito immediatamente dai mirtilli, soprattutto se selvatici, ricchi di flavonoidi che aiutano a prevenire le malattie metaboliche, degenerative e cardiovascolari e che hanno un ruolo protettivo antitumorale.
Sono ricchi di antiossidanti tutti i frutti di bosco, i frutti rossi (fragole, ciliegie, more e lamponi), le bacche di Acai, frutti come il kiwi (soprattutto la qualità gold), il melograno, le bacche di goji , frutti esotici come il maqui, dal colore blu intenso e ricco di antociani, la graviola, la papaya e l’avocado, ricco di vitamina A e di vitamina E, un importante alleato contro l’invecchiamento cellulare.

Note sono anche le proprietà del tè verde e - per i più golosi - del cioccolato fondente, ricco di polifenoli dall’azione antiossidante e antinfiammatoria e con notevoli proprietà benefiche sul sistema cardiovascolare e proprietà antidepressive.
Per quanto riguarda le verdure invece bisogna annoverare la barbabietola, i carciofi, gli asparagi, I broccoli, il cavolo rosso, la cipolla, i peperoni, le carote (ricche di beta-carotene) e i pomodori (ricchi di licopene).

Alcuni antiossidanti, come per esempio il licopene del pomodoro e il beta-carotene della carota, vengono assimilati meglio se associati ai grassi, per esempio se associati all’olio extravergine d’oliva.
Una particolare attenzione inoltre deve essere prestata alla cottura e alla conservazione dei cibi; infatti è ormai un dato certo che in alimenti conservati per lungo tempo o cotti per lunghi periodi la quantità di vitamina C e di licopene può risultare notevolmente inferiore rispetto al prodotto fresco.

Dunque si consiglia di consumare prodotti freschi e di variare il più possibile i colori della frutta e verdura per fare il pieno degli alimenti antiossidanti indispensabili per la nostra salute!

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo device, iscriviti subito.

Lascia una risposta