I disturbi dell'adolescenza: Bulimia Nervosa

0 154

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo device, iscriviti subito.

Iscriviti alla Newsletter

La bulimia nervosa è uno dei quadri di Disturbi della Nutrizione e dell'Alimentazione più frequente, la cui insorgenza si colloca tipicamente in adolescenza.

I criteri per la diagnosi sono:

  1. ricorrenti episodi di abbuffata
  2. ricorrenti e inappropriate condotte compensatorie per prevenire l'aumento di peso, come vomito autoindotto. abuso di lassativi, diuretici o altri farmaci
  3. abbuffate e condotte compensatorie si verificano entrambe in media almeno una volta a settimana per 3 mesi
  4. i livelli di autostima sono indebitamente influenzati dalla forma e dal peso del corpo

Ultime stime sulla epidemiologia della Bulimia Nervosa collocano la sua prevalenza nella popolazione generale tra lo 0,9% e il 3%, con picco di incidenza intorno ai 16-17 anni; l'incidenza sembra essere 200 casi su 100.000 con età tra i 16 e i 20 anni. Sono descritti casi a partire dai 10 anni, seppur molto rari, sporadiche segnalazioni anche in soggetti di 7 anni di età. Il rapporto Maschio/Femmina è di 1/10 e si osserva una lieve maggiore prevalenza nella razza bianca.

Le crisi bulimiche avvengono più spesso in solitudine e continuano finchè il soggetto non si sente sgradevolmente pieno, sul piano emotivo, prima e durante la crisi,  è presente una affettività negativa (sentimenti depressivi, senso di colpa, sentimenti di solitudine).

In definitiva le crisi bulimiche possono essere considerate una violazione del concetto di quantità e tipo di cibo consentiti a se stessi.

Le complicanze mediche:

Le pazienti bulimiche si presentano per la maggior parte in normopeso o lieve sovrappeso, con un BMI compreso tra 18,5 e 30. Le complicanze possono interessare diversi sistemi ed organi, in particolare sistema cardiovascolare, pressione cardiaca, ipotensione, complicanze gastrointestinali.

Concludendo, la clinica familiare possiede lo strumentario utile per affrontare, decodificare e curare questo genere di disturbo.

Lascia una risposta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi comunque disattivarlo se lo desideri. Accetto Leggi di più