Pane al rosmarino ricetta Paleo

0 658

Pane al rosmarino ricetta Paleo

 

La dieta Paleo o Paleodieta arriva dal passato perché si basa su un regime alimentare caratteristico dell’uomo Paleolitico (periodo molto lungo che va da 2,5 milioni a 10 mila anni fa).

Mi spiego meglio: In quell’epoca l’uomo cacciava, pescava e raccoglieva frutti e verdure spontanee che trovava nell’ambiente, adattando il suo patrimonio genetico a questo tipo di fonti nutritive: carne magra e verdure. In questo modo l’uomo beneficiava di uno stile di vita sano e in buone relazioni con la natura circostante.

Successivamente, nel periodo Neolitico, l’avvento  dell’agricoltura e dell’allevamento di animali e l’introduzione massiccia di nuovi alimenti come cereali, zuccheri raffinati, latte e derivati, ha cambiato fortemente le fonti di nutrimento delle popolazioni; tuttavia la razza umana non si è evoluta abbastanza per adattarsi a questi cambiamenti, causando lentamente l’insorgere di malattie tipiche della civilizzazione, come obesità, diabete, ecc.

Secondo la Paleodieta, quindi,  la corretta alimentazione si dovrebbe basare esclusivamente su quei cibi che erano reperibili prima dello sviluppo delle tecniche agricole, dando la priorità a carne grass fed (nutrita ad erba) e pollame allevato in libertà, più ricchi di grassi omega-3 (oggi quasi assente nelle carni di animali allevati a mangime), pesce pescato, uova, verdura e frutta preferibilmente biologiche.

Vengono invece aboliti i prodotti derivati da lavorazioni industriali: pasta, pane, fette biscottate, biscotti, riso e tutti i derivati dei cereali, i legumi, gli zuccheri contenuti nelle bibite, tutti i latticini e i grassi idrogenati come margarina e alcuni oli vegetali.

Un altro concetto importante promosso dal regime Paleo è una regolare attività fisica, poiché l’uomo del paleolitico non era di certo sedentario ma si spostava per cacciare e procurarsi con fatica il cibo.

Qui vi propongo una ricetta di un prodotto da forno con materie prime su base Paleo, che può fungere da sostituto del pane comune:

Pane al rosmarino

Ingredienti
  • 4 uova
  • 80g di cocco grattugiato biologico
  • 120g di farina di mandorle (opzionale: 20g di farina di canapa, riducendo un po’ quella di mandorle)
  • 60g di semi di lino
  • Un pizzico di sale integrale
  • 1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio
  • 2 cucchiai di rosmarino fresco tritato

Procedimento

  1. Preriscaldare il forno in modalità statica a 170°C.
  2. Mettere i semi di lino in un macina spezie elettrico e macinare fino a formare una farina.
  3. In un robot da cucina mettere tutti gli ingredienti e azionare per circa 1 munito fino a quando il composto è ben miscelato.
  4. Se troppo duro ammorbidire l’impasto con un goccio di latte di mandorla.
  5. Versare l’impasto in uno stampo rettangolare unto con olio di cocco e spolverizzato con farina di mandorle oppure coperto con carta da forno.
  6. E’ possibile guarnire con semi oleosi a piacere.
  7. Infornare in modalità statica a 170°C per 30-35 minuti  fino a doratura.
  8. A fine cottura inserire lo stecchino, se esce asciutto il pane è cotto.

Suggerimenti: questo pane si conserva per alcuni giorni avvolto in carta da forno all'interno di un sacchetto per alimenti, in frigorifero. Si può anche congelare tagliato a fette. Da consumare occasionalmente e con moderazione se si vuole perdere peso. Adatto anche ai celiaci.

Valore nutritivo

Per 100gr

  • kcal 380
  • Proteine 15,8
  • Lipidi 32,8
  • Glucidi 2,6

Pane al rosmarino ricetta Paleo, Dott.ssa Ilaria Santolini Biologa Nutrizionista

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo device, iscriviti subito.

Lascia una risposta