Sedanini di ceci con crema di zucca, dadini di barbabietola e menta

0 514

Ricetta per due persone

  • 140 gr di sedanini di ceci
  • 200 gr di zucca
  • 150 gr di barbabietola
  • 1 spicchio di aglio
  • Menta
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe q.b

Procedimento

  1. Trita uno spicchio di aglio trasferiscilo in un tegame con l’olio e qualche foglia di menta e lascia cuocere a fuoco lento.
  2. Aggiungi la zucca a dadini e gradualmente acqua fino a coprirla e lascia cuocere a fuoco lento per circa 25-30 minuti.
  3. Aggiusta con un pizzico di sale e di pepe e una volta che la zucca sarà cotta, spegni il fuoco e frulla il tutto con un mixer ad immersione fino ad ottenere una crema omogenea.
  4. Taglia a dadini la barbabietola e lessala.
  5. Porta a bollore una pentola con dell'acqua, aggiungi sale adeguatamente e metti in cottura i sedanini di ceci e porta a cottura al dente.
  6. Servi la pasta con la crema di zucca, i dadini di barbabietola e completa il piatto con foglioline di menta.

La pasta di legumi

La pasta di legumi è una valida alternativa a quella tradizionale, ricca di proteine e senza glutine. Si tratta di pasta prodotta utilizzando la farina di ceci, fagioli, lenticchie, piselli che ha caratteristiche apprezzabili, perché contiene circa il 20% di proteine contro il 10%, in media, della pasta di semola, l’indice glicemico più basso, un buon contenuto di fibra (intorno al 5-10%) ed è ricca di vitamine e minerali.

La zucca

La zucca è un ortaggio che ha un basso apporto calorico in virtù della presenza nella polpa di un’alta concentrazione di acqua e di una bassissima percentuale di zuccheri. È ricca di betacarotene, potente antiossidante e antinfiammatorio della famiglia dei carotenoidi, che l’organismo utilizza per la produzione di vitamina A. Contiene numerose altre sostanze nutrititive tra cui ferro, calcio, potassio, sodio, magnesio, fosforo e vitamina E ed una discreta quantità di fibre.

La barbabietola

La barbabietola rossa è un tubero, come la patata e il topinambur, che si può acquistare anche fresco durante il periodo autunnale oppure si può trovare lessata sottovuoto. Il caratteristico colore rosso-violaceo è dovuto alla presenza di betaina, dalla notevole attività antiossidante e antinfiammatoria, è anche un’alleata naturale per preservare la vista e mantenere una buona salute cardiovascolare. Oltre a essere gustosa, la barbabietola è ricca di sali minerali, vitamine e oligoelementi. È anche un ricostituente naturale che interviene contro stanchezza, mancanza di appetito e anemia grazie alla presenza di microelementi, che rivitalizzano i globuli rossi e riequilibrano i livelli di ferro nel sangue.

Sedanini di ceci con crema di zucca, dadini di barbabietola e menta, Dott.ssa Giulia Locantore

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo device, iscriviti subito.

Lascia una risposta