Privacy Policy Spinaci, catteristiche e proprietà nutrizionali

Spinaci, catteristiche e proprietà nutrizionali

0 171

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo device, iscriviti subito.

Iscriviti alla Newsletter

Spinaci

  • possiedono proprietà antiossidanti (contrastano i radicali liberi): grazie alla presenza delle vitamine A, C e del gruppo B;
  • possiedono anche proprietà diuretiche: il potassio si contrappone all’azione del sodio a livello renale, favorendo l’incremento della diuresi e contribuendo a contrastare la ritenzione idrica e quindi la cellulite;
  • sono utili in caso di stitichezza: la fibra e l’acqua aumentano il transito intestinale;
  • svolgono attività benefiche a livello gastrico: la vitamina C disinfetta e combatte eventuali infezioni da Helicobacter Pilory, ed è il precursore del collagene, sostanza che favorisce la riparazione delle ferite delle pareti gastriche, prevenendo così, l’insorgenza delle ulcere;
  • sono ricchi di fibra che consente di modulare il senso di fame, (gli spinaci saziano tantissimo e ritardando la comparsa della fame);
  • contribuiscono ad aumentare la forza muscolare, grazie ai sali minerali, alle vitamine e agli Omega 3 (lipidi fondamentali per la costruzione delle strutture muscolari);
  • possono essere consumati anche dai soggetti diabetici, poiché contengono pochissimi carboidrati e tantissime fibre, che a livello intestinale, ritardano l’assorbimento degli zuccheri, evitando così fenomeni di iperglicemia;
  • sono ricchi di calcio, fosforo e magnesio e questo li rende utili per la salute delle ossa e dei denti. Contengono anche una buona quantità di vitamina K, che contrasta l’insorgenza dell’osteoporosi;
  • apportano benefici agli occhi grazie agli antiossidanti. La luteina, presente in buona quantità nelle foglie, si deposita negli occhi, in particolare nella retina, proteggendola dall’insorgenza della degenerazione maculare, una patologia tipica dell’età avanzata mentre la zeaxantina, invece, protegge gli occhi dai danni dei raggi UVA, raggi UV che possono provocare la cataratta. Anche il beta-carotene ha proprietà benefiche nei confronti degli occhi, infatti il suo giusto apporto, impedisce la comparsa di ulcere, di prurito, di gonfiore e di irritazione a livello oculare;
  • apportano benefici anche ai vasi sanguigni e al cuore (muscolo primario dell’organismo). Sono particolarmente utili per prevenire problemi cardiocircolatori tra i quali l’aterosclerosi e l’ipertensione arteriosa. Utili anche,in caso di ipertensione arteriosa conclamata: folati e potassio favoriscono il rilassamento delle pareti dei vasi sanguigni, permettendo così un maggior afflusso di sangue, con una conseguente riduzione della pressione arteriosa;
  • gli spinaci rafforzano il sistema immunitario grazie all’alto contenuto di folati e vitamina C;
  • sono utili in caso di anemia: folati e ferro, sono importanti per l’eritropoiesi (sintesi dei globuli rossi). Inoltre i folati consentono un normale sviluppo del tubo neurale del nascituro, prevenendo l’insorgenza di malformazioni fetali e contribuiscono alla riduzione della stanchezza fisica e mentale;
  • fanno bene alla pelle e apportano benefici alla pelle secca e pruriginosa, grazie alle vitamine e ai minerali presenti negli spinaci
  • contengono anche canferolo, antiossidante appartenente alla classe dei flavonoidi, in grado di diminuire il rischio di tumori e di malattie croniche; quercetina, flavonoide che contrasta invece, infezioni e infiammazioni e due componenti in grado di rallentare la crescita delle cellule tumorali: il MGDG (mono-galattosil-diacil-glicerolo) e il SQDG (sulfoquinovosil-diacilglicerolo).

Limitare il consumo di spinaci in caso di:

  • terapia anticoagulante orale (coumadin: warfarin),poiché la vitamina K contenuta negli spinaci, favorisce la coagulazione del sangue, rendendo vana l’azione del farmaco;
  • colite: poiché gli spinaci sono ricchi di fibre, possono provocare gonfiore, dolore addominale e diarrea nei soggetti predisposti;
  • calcoli renali. Gli spinaci contengono ossalati, composti che favoriscono la sedimentazione di calcio a livello renale, con la conseguente formazione di calcoli; per ridurre l’acido ossalico presente in questo ortaggio è sufficiente bollirli per uno o due minuti ed evitare di bere l’acqua di cottura;
  • intolleranze al nichel, essendo il nichel un metallo particolarmente abbondante negli spinaci.

TABELLA NUTRIZIONALE

100 gr di spinaci apportano:

Acqua 91,4 g
Calorie 23 kcal
Proteine 2,86 g
Grassi 0,39 g
Ceneri 1,72 g
Carboidrati 3,63 g
Fibre 2,2 g
Carboidrati
Zuccheri 0,42 g
Saccarosio 0,07 g
Glucosio 0,11 g
Fruttosio 0,15 g
Galattosio 0,1 g
Minerali
Calcio 99 mg
Ferro 2,71 mg
Magnesio 79 mg
Fosforo 49 mg
Potassio 558 mg
Sodio 79 mg
Zinco 0,53 mg
Rame 0,13 mg
Manganese 0,897 mg
Selenio 1 µg
Vitamine
Vitamina C (acido ascorbico) 28,1 mg 46,8 % RDA
Tiamina (vitamina B1) 0,078 mg 5,6 % RDA
Riboflavina (vitamina B2) 0,189 mg 11,8 % RDA
Niacina (vitamina B3 o PP) 0,724 mg 4 % RDA
Acido Pantotenico (vitamina B5) 0,065 mg 1,1 % RDA
Piridossina (vitamina B6) 0,195 mg 9,8 % RDA
Folati 194 µg
Folati alimentari 194 µg
Folati (DFE) 194 µg 97 % RDA
Colina 19,3 mg
Betaina 102,6 mg
Vitamina A (RAE) 469 µg 58,6 % RDA
Beta-carotene 5626 µg
Vitamina A, IU 9377 IU
Luteina + zeaxantina 12198 µg
Vitamina E 2,03 mg 20,3 % RDA
Gamma-tocoferolo 0,18 mg
Vitamina K 482,9 µg 689,9 % RDA
Lipidi
Grassi saturi 0,063 g
C14:0 - Acido miristico 0,01 g
C16:0 - Acido palmitico 0,049 g
C18:0 - Acido stearico 0,004 g
Grassi monoinsaturi 0,01 g
C16:1 - Acido palmitoleico 0,005 g
C18:1 - Acido oleico 0,005 g
Grassi polinsaturi 0,165 g
C18:2 - Acido linoleico 0,026 g
C18:3 - Acido linolenico 0,138 g
Fitosteroli
Fitosteroli 9 mg
Aminoacidi
Triptofano 0,039 g
Treonina 0,122 g
Isoleucina 0,147 g
Leucina 0,223 g
Lisina 0,174 g
Metionina 0,053 g
Cistina 0,035 g
Fenilalanina 0,129 g
Tirosina 0,108 g
Valina 0,161 g
Arginina 0,162 g
Istidina 0,064 g
Alanina 0,142 g
Acido aspartico 0,24 g
Acido glutammico 0,343 g
Glicina 0,134 g
Prolina 0,112 g
Serina 0,104 g

 

Fonti: U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. 2011.USDA National Nutrient Database for Standard Reference, Release . Spinaci

Lascia una risposta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi comunque disattivarlo se lo desideri. Accetto Leggi di più