L’uva e i suoi chicci "magici" pieni di benessere

0 408

Nera o bianca, l'uva fornisce una buona fonte di energia perché ricchi di zuccheri semplici rapidamente assimilabili, che rende questo frutto uno spuntino adatto dopo l’allenamento; sono anche ottimi remineralizzanti, perché apportano molti sali minerali (soprattutto calcio, fosforo, potassio e ferro) e vitamine in buona quantità (soprattutto B1, B2, PP e C), tutti fattori utili per reintegrare le perdite di elettroliti dopo l’attività sportiva e ridare il giusto tono all’organismo.

Ottima per la circolazione

Negli acini dell’uva rossa sono presenti numerose sostanze antiossidanti, gli antociani. che sono pigmenti responsabili della colorazione dei frutti e degli ortaggi rosso-viola, preziosi per la protezione dei vasi sanguigni in quanto stabilizzano le pareti di vene, arterie e capillari, rinforzandone il tessuto e rendendolo più elastico. Ecco perché il consumo abituale di uva rossa costituisce un ottimo coadiuvante nella cura della fragilità capillare, delle vene varicose e delle difficoltà di circolazione in genere.

Un frutto contro l'invecchiamento

Si rivela anche un vero e proprio antidoto contro l’invecchiamento cellulare perché svolge una potente azione antiossidante a carico di tutti i tessuti, proteggendoli dall’azione distruttiva dei radicali liberi. Inoltre il colorante naturale presente nella buccia dell’uva nera, oltre a essere un forte antiossidante, ha anche la capacità di agire come efficace tonico dell’organismo.

Anti colesterolo

Nella buccia dell’uva nera si trova il resveratrolo che ha la capacità di limitare la formazione del colesterolo LDL (quello cattivo) nei vasi sanguigni, migliorando ulteriormente le capacità preventive nei confronti dei disturbi cardiovascolari.

Ricevi aggiornamenti in tempo reale direttamente sul tuo device, iscriviti subito.

Lascia una risposta